i nostri Partner

 

logo

logo

 
 

logo

Total War Softair Arena: Prova un esperienza nuova a soli 30 minuti da Milano presso Casei Gerola (PV). Divertiti con noi all’interno di uno scenario indoor di più di 15.000 mq. Aperto tutti i week end e su prenotazione si organizzano feste ed eventi a tema.  

logo

Grieco Abbigliamento: Aperti tutto l’anno, si fanno articoli su misura per spettacoli sia a noleggio che in vendita per scuole, teatri e il mondo dello spettacolo in generale.  
logo Coltelleria Collini: La Coltelleria Collini, azienda nata a Busto Arsizio nel 1968 e specializzata da oltre 40 anni nella coltelleria e negli articoli per casalinghi, offre alla propria clientela una vasta gamma di prodotti di ottima qualità e delle migliori marche. Grazie ad un suo laboratorio interno e all’abilità e all’esperienza dei titolari nell’affilare lame di ogni genere, (forbici, coltelli di tutti i tipi, tronchesini, tosatrici, sgorbie per calli ecc..) la Coltelleria Collini è oggi un punto di riferimento a livello mondiale per privati e professionisti che vogliono acquistare strumenti efficienti ed estremamente taglienti. La Coltelleria Collini è presente a Busto Arsizio in via F. Cavallotti 1 (in centro) con due negozi fisici. Uno dedicato alla coltelleria professionale e collezione, alle torce a led, alle spade e ai prodotti ufficiali tratti da film. L’altro dedicato agli articoli per la cucina, agli strumenti per la manicure e pedicure, alle tosatrici e taglia capelli, agli articoli da regalo.

logo

L’associazione LOntànoVerde si occupa della valorizzazione del sito del Castello di Gorzone, nel comune di Darfo Boario Terme, dove effettua, oltre a visite guidate e attività didattica, anche eventi musicali e teatrali. E’ possibile prenotare il castello di Gorzone per feste di compleanno o a tema, eventi e presentazioni, servizi fotografici o cinematografici.

logo

Castello di Pagazzano
Il castello sorge all’esterno del paese di Pagazzano, lungo la strada per Treviglio. L’edificio è realizzato in cotto, ha una pianta rettangolare, la parte meridionale ha subito la perdita delle due torri angolari sud-est e sud-ovest, Nel 1553 Galeazzo Visconti integrò al castello il Palazzetto. Esiste ancora il ponte levatoio per il passaggio pedonale ed il castello è circondato da un fossato colmo d’acqua. Sul lato a nord, all’altezza dell l’ingresso principale, ricavato dal maestoso torrione centrale, è situato il ponte levatoio di circa 4 metri ancora oggi in funzione; l’attività difensiva del torrione contava su un sistema di merlatura. Lungo le mura sorge la torre di vedetta da cui suonava la campana, perchè la gente si rifuggiasse all’interno delle mura in caso di pericolo. La parte più antica comprende i grandi stanzoni e i sotterranei, appartengono alla parte più antica del maniero risalente a prima del XV sec. forse all’XI. In base alle sue caratteristiche, il castello potrebbe essere opera dell’architetto Gadio che ha realizzato il maniero di Milano, di Soncino e Pandino. Si crede che nel mastio si trovi un passaggio che portava ad un luogo di grande segretezza che fungeva da carcere. Il Castello di Pagazzano è gestito oggi dal Gruppo della Civiltà Contadina di Pagazzano, un’associazione di volontari nata il 22/12/2005 composta da 12 volontari e, dall’aprile del 2007, dopo aver frequentato un apposito corso per diventare “Guide del castello”, da 16 ragazzi. Il Gruppo ha come finalità la valorizzazione del maniero attraverso l’organizzazione di eventi culturali e manifestazioni varie.