Contatti

Contatti

Contact

FACEBOOK: https://www.facebook.com/cronachedombra/
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/cronache_dombra/?hl=it
EMAIL [email protected]
IN PERSON / During our Live Session

Hours

DAYS WITH A PERFORMANCE
Open until 30 minutes into the performance

REGULAR BOX OFFICE HOURS
Monday to Friday / 9.30am–5pm 
Saturday / 10.30am–5pm
Sunday / 1 hour before performances

Le Regole del Buon Gioco

Per garantire il felice esito di tutte le attività organizzate dall’Associazione Culturale Cronache D’ombra è stato redatto un regolamento interno che illustri le dinamiche di comportamento da rispettare e i principi del “buon gioco”. Ad esso inoltre è stato aggiunto un piccolo paragrafo relativo alle norme sulla sicurezza volte ed evitare qualsivoglia infortunio. Questi dettami fungeranno da punti cardine per gli associati che, rispettandoli, permetteranno a tutti di vivere un esperienza divertente e ricca di stimoli.

IL REGOLAMENTO INTERNO

LA REGOLA PIÙ IMPORTANTE
Si può ritenerle sacrosante o mere linee guida, l’importante è che quando ci si relazioni con le regole in vigore si giunga sempre a considerare i punti fermi su cui si basa il nostro progetto: divertimento, crescita e rispetto. E’ importante ricordarsi che Cronache D’Ombra resta sempre un gioco, e come tale il presupposto è innanzi tutto è passare del tempo piacevole vivendo un esperienza diversa dall’ordinario.

L’ INTERPRETAZIONE
Interpretare un personaggio all’interno dell’area riservata all’evento è sempre obbligatorio poichè questo è il fondamento e la principale fonte di divertimento delle nostre attività. Immedesimarsi in un altra persona, parlare, agire, vestire e comportarsi come il proprio personaggio per la durata dell’evento offre la possibilità di introdursi davvero nel contesto del gioco creando una realtà in cui tutti possano per un momento estraniarsi dalla vita quotidiana. Recitare in prima persona si dimostra spesso un forte incentivo per superare le consuete barriere sociali e nonostante le possibili difficoltà incontrate, i membri del collettivo Staff sono sempre a disposizione per incentivare i partecipanti a superarle e trovare nuove idee.

IL METAGIOCO
Nei giochi di ruolo, il metagioco (o metagaming, in inglese) è l’utilizzo di conoscenze del giocatore in una situazione in cui invece sarebbero richieste le conoscenze del personaggio. Un personaggio governato da un metagiocatore non agisce seguendo le proprie esperienze di gioco, né secondo il proprio background ma utilizza le proprie conoscenze personali esterne per trarre concreti vantaggi. Questa pratica è molto comune tra i meno avvezzi a questa tipologia di realtà ma vi sono alcuni casi in cui queste problematiche vengano usate con malizia rovinando l’ambiente di gioco e il piacevole svolgimento della serata. Il collettivo staff punisce duramente simili comportamenti ritenuti di cattivo gusto e offensivi per le “regole del buon gioco”.

IL LINGUAGGIO
Durante le rappresentazioni sarà chiesto ai partecipanti di mantenere un linguaggio consono alla situazione in cui si trovano. Questa dicitura non desidera in alcun modo limitare le interazioni sociali e l’interpretazione dei personaggi, ma saranno vietate in ogni frangente bestemmie o imprecazioni eccessive. Queste, oltre che sconvenienti e di cattivo gusto, possono mancare di rispetto o turbare l’animo di altri partecipanti senza aggiungere nulla di positivo all’esperienza di gioco.

L’ONESTÀ
Come di consueto, anche all’interno del nostro sistema di gestionale chi si comporta in maniera disonesta si espone a dei provvedimenti disciplinari. Barare è un comportamento considerato inaccettabile dalla totalità dei partecipanti e da tutti i membri dello Staff che si riservano il diritto di valutare e intervenire qualora il trasgressore dovesse dimostrarsi recidivo.

LA PUBBLICITÀ OCCULTA
La pubblicità occulta è quel tipo di propaganda che compare in spazi, momenti o eventi non prettamente volti allo scopo senza l’autorizzazione del collettivo organizzativo. Il termine assume quindi una forte connotazione negativa e sarà duramente punito dallo staff. Qualora un giocatore volesse pubblicizzare un suo evento o qualsivoglia altro genere di esercizio o attività, dovrà prima comunicarlo agli organizzatori e ricevere la loro approvazione.

GLI OSPITI ESTERNI
Per evitare interferenze durante lo svolgimento dei nostri eventi non sarà in alcun modo possibile introdurre all’interno dell’area di gioco personale non iscritto all’Associazione e esterno all’ambiente di gioco. Questo punto impedisce ad eventuali spettatori di assistere agli eventi se non in casi eccezionali ed espressamente concessi dallo Staff. Chiunque, per motivi generici, dovesse aver bisogno di interagire fisicamente con individui estranei all’attività dovrà lasciare la location adibita alla rappresentazione.

L’ECCESSIVA VIOLENZA
Questa voce raccoglie in essa quelle azioni che hanno come fine ultimo il recare danno grave a una o più persone e, pertanto, sono assolutamente da evitare durante lo svolgersi degli eventi. Eventuali danni a terzi possono essere anche causati per errore quando si utilizzano materiali non indicati dal regolamento. Per evitare di incorrere in questa eventualità tutti i partecipanti saranno sempre invitati a presentare ai membri Staff le armi e gli oggetti che si desiderano utilizzare durante la rappresentazione per ricevere l’approvazione.

LE SANZIONI DISCIPLINARI
Questo regolamento è stato stilato dai membri del collettivo Staff per garantire un corretto svolgimento delle attività proposte pertanto chiunque non lo osservi subirà punizioni disciplinari. L’Associazione non desidera in alcun modo apparire come un collettivo di persecutori o di maniaci dell’ordine, ma semplicemente desidera garantire a tutti gli associati le stesse possibilità di divertirsi e giocare. I metodi di avviso varieranno in base alla violazione fatta partendo da mere comunicazioni verbali volte a chiarire la situazione e richiamare il trasgressore o a penalizzazioni all’interno dell’ambientazione di gioco. Qualora le contravvenzioni si dimostrassero più gravi o più volte ripetute, lo staff si riserva il diritto di allontanare i colpevoli dall’Associazione precludendone il totale ingresso alle nostre attività.

LE REGOLE SULLA SICUREZZA

Le regole che seguono sono le più importanti di tutto il regolamento, perché affrontano questioni di sicurezza necessarie per la gestione di tutte le azioni di gioco. Vale la pena di ricordare che le leggi vigenti nello Stato Italiano e i suoi divieti hanno la precedenza su tutto ciò che viene successivamente espresso e a cui tutti dovranno rigorosamente attenervisi.

IL CONTATTO FISICO
È vietata ogni forma di contatto fisico al di fuori delle azioni previste da questo regolamento. Ogni volta che sarà necessario simulare un gesto che implichi un contatto fisico (es. combattere, bloccare, imbavagliare un personaggio etc), sarà opportuno controllare la propria irruenza cercando di accompagnare i colpi inferti o comunicando al bersaglio della manovra come dovrà inscenare la sua condizione

IL COMBATTIMENTO
È vietato colpire a mani nude un avversario se non mediante la mano aperta o attraverso l’uso di armi innocue destinate al gioco. È vietato colpire il volto, la nuca, la testa o i genitali di un giocatore. L’unico modo di nuocere alla locazione “testa” di un personaggio è mediante l’uso di apposite abilità a distanza, armi da fuoco o poteri, mai con le armi da mischia. Per dare maggior peso all’importanza di questa regola, durante i combattimenti non sarà mai possibile danneggiare un altro personaggio colpendolo in testa: tutti i colpi che dovessero accidentalmente raggiungere quella locazione si considerano come non apportati e possono portare all’espulsione del giocatore che ha portato il colpo.

LE ARMI
Per i combattimenti è possibile utilizzare solo armi finte appositamente progettate per simili attività e opportunamente visionate da un membro del corpo Staff. Il Controllo Armi permette di impedire a quelle armi che, anche se costruite secondo i canoni di sicurezza previsti per essere innocue, potrebbero risultare troppo pericolose. Qualunque sia l’arma adoperata, i colpi inferti potranno essere portati solo di taglio, mai di affondo. Le armi approvate dall’apposito controllo armi hanno infatti in genere un’“anima” rigida, e in affondo potrebbero risultare troppo pericolose.

EQUIPAGGIAMENTO e COSTUMISTICA
Non è mai possibile sottrarre o danneggiare una proprietà materiale di un altro giocatore o dell’associazione, né sottoporlo a trattamento degradante qualora non sia stato precedentemente concordato con lo stesso o con il collettivo Staff. A tutela di armi, costumi e quant’altro di proprietà di giocatori e associazione non è mai possibile spostare o sottrarre oggetti fisici a un altro partecipante all’evento, e nemmeno presenti nella locazione in cui si gioca, salvo diversa indicazione.

LE LOCATION DI GIOCO
Naturalmente, è necessario rispettare anche la proprietà del luogo in cui l’evento si svolge, pertanto tutti i partecipanti saranno vincolati a tenere un comportamento civile evitando di gettare a terra mozziconi di sigaretta, fogli di gioco o danneggiando l’area in cui si svolge l’evento. E’ sottointeso che ogni danno a beni di terzi potrà essere perseguito a norma di legge.

PRONTO SOCCORSO
All’interno delle nostre attività vi sarà inoltre presente un kit medico a norma di legge e garantito dall’Anpas che potrà essere utilizzato in caso di necessità.
Il nostro desiderio è organizzare incontri nelle cornici più spettacolari possibili, e non vogliamo che l’avventatezza di pochi possa rovinare il divertimento di molti.

I Membri Staff

Il fattore umano è stato sempre caposaldo su cui l’Associazione Culturale Cronache D’Ombra ha cercato di strutturare le proprie attività. Dimostrarsi sempre a disposizione di propri associati e garantire a tutti i partecipanti un ottimo coinvolgimento nelle nostre attività cercando sempre di assecondare le loro esigenze è l’obbiettivo che ogni componente del corpo organizzativo si propone di raggiungere.

Il risultato è la realizzazione di un team altamente qualificato che mette le proprie capacità al servizio dei partecipanti amministrando la realtà burocratica associativa e sopportandoli durante le attività.

IL NARRATORE
Questa figura è il supervisore e arbitro dell’attività in qualunque situazione. I Narratori o Master dirigono il gioco ma, a differenza di un regista teatrale, si limitano ad osservare, rispondendo alle domande partecipanti e garantendo il corretto svolgimento della serata, stabilendo il suo inizio, la sua fine o la sua momentanea interruzione, senza interferire nelle decisioni individuali dei giocatori. Il master inoltre funge da tramite per coloro che desiderano recuperare informazioni interne al gioco e da veri e propri arbitri per garantire la fluidità del gioco e il rispetto delle regole vigenti. I membri di questo gruppo si trovano in una condizione esterna alle attività di gioco e si riconoscono per la maglietta rossa rappresentativa con il nostro stemma o la casacchina cartarifrangente.

IL PERSONAGGIO NON GIOCANTE
In determinati casi i membri dello staff possono interpretare un personaggio particolare che fa ruotare attorno a sé la macchina del gioco e coordina alcune attività interne all’evento organizzato. Queste figure, sono considerati a tutti gli effetti individui presenti dell’ambientazione, vincolati alle medesime regole e abilità espresse dai giocatori e come tali dovranno essere trattati.

Domande Frequenti

Ogni membro del collettivo organizzato dell’Associazione Culturale Cronache d’Ombra è sempre a disposizione di tutti i suoi associati desiderosi per offrire qualsiasi chiarificazioni sugli eventi proposti. Qui in seguito vengono tuttavia presentate le domande più frequenti che vengono poste nell’avvicinarsi a queste particolari attività.

COME IMMEDESIMARSI IN UN PERSONAGGIO
Per sviluppare un buon lavoro di immedesimazione con un personaggio teatrale o facente parte di un “gioco di ruolo” è indispensabile instaurare empatia con il soggetto da interpretare. Il percorso individuale che ogni partecipante deve compiere inizialmente per entrare nelle vesti del personaggio è riuscire a liberarsi dei freni psicologici che potrebbero inibire lo sviluppo del individuo che si va ad interpretare riuscendo a separarlo dal suo vero io. L’ambiente in cui si è inseriti, il collettivo organizzativo e gli altri giocatori offriranno in seguito uno stimolo ulteriore per immedesimarsi al meglio nel soggetto interpretato offrendo nuove opportunità di crescita e confronto.

LE DIFFERENZE TRA IL GIOCO DI RUOLO DA TAVOLO E DAL VIVO
Il gioco di ruolo da tavolo, come specificato nella sua denominazione, viene giocato in maniera statica raccontando le azioni dei personaggi ed utilizzando per la propria immaginazione, la narrazione, i dadi etc per determinare il corso della storia. Nel gioco di ruolo dal vivo i giocatori impersonano veramente i personaggi, utilizzando costumi appositi e interagendo fisicamente tra loro con parole e fatti. Questo offre la possiblità a tutti i partecipanti di confrontarsi direttamente tra loro non più attraverso un limitante sistema numerico ma mediante esperienze dirette.

LA CONOSCENZA DEL REGOLAMENTO E DELL’AMBIENTAZIONE
Conoscere nel dettaglio il regolamento e l’ambientazione proposta permette a tutti i partecipanti di comprendere davvero l’attività a cui si sta partecipando. Questi fattori sono necessari per il corretto svolgersi del gioco e devono essere compresi da tutti i giocatori in maniera precisa. Attualmente la maggior parte delle associazioni consolidate in Italia utilizza norme molto semplici e versatili che possono essere apprese in mezz’ora. Il nostro tipo di regolamento segue queste politiche preferendo dare una maggiore importanza all’interpretazione dei personaggi e alle vicende sociali piuttosto che alle semplici regole cartacee.

LA CRESCITA DEI PERSONAGGI NELL’AMBIENTE DI GIOCO
Il ciclo di eventi proposti dalla nostra Associazione si evolve con il tempo seguendo un filone storico ben definito. Questo offre la possibilità di vivere in maniera concreta la crescita del proprio personaggio nel corso degli anni. Le esperienza maturate durante le attività, le capacità individuali e sociali di ogni partecipante e l’impegno concreto saranno le principali basi che permetteranno ad ogni personaggio di raggiungere i propri obbiettivi. Questo fattore è di primaria importanza per il nostro sistema di gioco che premia quelle personalità attive che si espongono direttamente ed interagiscono tra loro.

POTENZIARE I PROPRI PERSONAGGI
Per determinare numericamente il potenziamento del proprio personaggio col trascorrere del tempo, vengono utilizzati dei particolari espedienti noti come Punti Esperienza. Questi bonus verranno assegnati ad ogni partecipante agli eventi e potranno essere spesi per accrescere le voci presenti sulla propria scheda. Nonostante possa sembrare un limitante sistema di crescita questo sistema è un semplice fattore indicativo che influisce marginalmente sul gioco creato e sulle capacità dimostrate da ogni individuo nel gestire le proprie vicissitudini. La storia non premia coloro che raggiungono il mero potere vincolato alle regole del gioco ma coloro che si dimostrano capaciti di evolversi e di immedesimarsi davvero nel proprio personaggio.

I PERICOLI DEL COMBATTIMENTO
Il combattimento segue dei dettami precisi che sono descritti all’interno dell’apposita sezione del regolamento e presso le norme sulla sicurezza . I partecipanti non corrono alcun rischio se le norme comportamentali vengono rispettate al meglio. Il collettivo staff è sempre vigile nel garantire che queste particolari problematiche non sorgano i alcun modo.

La Piattaforma
Multimediale

Nonostante la sua natura immortale, ogni figlio di Caino ha una vita notturna piuttosto travagliata. Il fluire degli anni porta dei profondi cambiamenti nel corpo e della mente di ogni fratello costringendolo a lunghi tempi di riposo forzato, a distaccarsi dalla propria umanita’ e a doversi nutrire in maniera sempre piu’ frequente. I più anziani passano gran parti delle loro notti in uno stato di dormiveglia alternando a pochi momenti di lucidita’, un irrefrenabile sete che li porta ad una costante caccia. Non e’ un caso che gli incontri tra vampiri siano cosi’ rari e le comunicazioni reciproche limitate a poche interazioni sociali, anche per coloro che perseverano nel tentativo di mantenere intatta la propria umanità.

Immedesimarsi in questi ritmi lenti, lontani dal frenetico caos dei mortali e vivere le emozioni che solo chi ha dinanzi a se l’eternita’ puo’ provare, e’ tutt’altro che semplice. Questo punto, tuttavia, e’ una parte essenziale della societa’ dei fratelli dimostrandosi la loro piu’ grande forza e debolezza.

Per dare l’opportunita’ agli associati di continuare le loro avventure anche tra un evento e l’altro, lo staff ha strutturato un articolato sistema informatico con cui potersi costantemente interfacciare per sviluppare il proprio personaggio.

Questa specifica sezione, presente sulla pagina personale di ogni giocatore denominata “Giocate Infracronaca” permetterà, a chi lo desidera, di organizzarsi e pianificare le loro azioni in vista degli eventi organizzati, il vero fulcro delle attività di gioco. Le attività multimediali sono un colorito contorno che permette ai giocatori di immergersi ancor piu’ nella realtà creata ma non va mai dimenticato che essa si fonda sui confronti sociali, sulle esperienze vissute e sulle azioni effettuate durante le sessioni LIVE.

Per giustificare gli aspetti precedentemente descritti e simulare la condizione a cui ogni vampiro e’ sottoposto durante la sua esistenza, e’ stato stabilito che questo sia l’unico sistema utilizzabile dai partecipanti per comunicare tra loro tra due eventi. Facebook, Watsapp, chat e qualsivoglia social network potranno essere utilizzati liberamente solo per organizzarsi in termini esterni gioco e non avranno alcuna validita’ ai fini della storia. Non sara’ possibile organizzare gruppi, far giocate, scambiarsi, informazioni etc se non utilizzando l’apposita applicazione.

La Sezione Giocate

Nel tempo che intercorre tra le attività, ogni giocatore avra’ a disposizione 3 giocate descrittive in cui potra’ presentare le idee, i progetti, gli obbiettivi, e le azioni che il suo personaggio desidererà compiere in quello specifico periodo. Esse dovranno essere del tutto inclini al comportamento del personaggio e dovranno essere descritte come se il giocatore stesse narrando i desideri e le vicende del proprio personaggio giocante. Le giocate seguiranno un format specifico, riportato all’interno dell’apposita sezione, che, una volta compilato, permettera’ allo staff di comprendere pienamente la giocata effettuata ed i suoi obbiettivi.

TITOLO DELLA GIOCATA: un breve titolo
TIPO DI GIOCATA: Amministrativa etc
SCOPO DELLA GIOCATA: una semplice spiegazione sugli obbiettivi
PERSONAGGI COINVOLTI: chiunque partecipi
ABILITA’ o POTERI UTILIZZATI: abilita’, conoscenze, capacita’ e discipline con cui rendere piu’ efficace la giocata.
BACKGROUND UTILIZZATI: influenze, risorse, alleati e altre voci utilizzate
BREVE DESCRIZIONE: Una breve descrizione della giocatabche si desidera effettuare.

Per facilitare la comprensione di questo punto, qui in seguito saranno presentate le varie tipologie di interazione possibili ed alcuni esempi.

LE GIOCATE AMMINISTRATIVE
Utilizzate per gestire i propri contatti, influenze, patrimoni mediante una descrizione precisa

es: Carlo, attraverso le influenze possedute nel campo dei Bassifondi, desidera entrare in contatto con un piccolo nucleo di criminali che opera nel settore delle gang di strada e gestisce i propri affari in zona Baggio (Milano). Il suo obbiettivo e’ quello di espandere la propria influenza in quella zona ed ottenere un maggior potere nel settore riuscendo cosi’ a recuperare con maggiore precisione le voci che circolano negli ambienti delle bande e della criminalita’.

LE GIOCATE PERSONALI
Narrano azioni svolte in prima persona per raggiungere un obbiettivo

es: Marco nella notte del 17 ottobre si reca a Milano in zona Alzaia Naviglio Grande. Utilizzando le sue capacita’ di Oscurazione e muovendosi all’interno di zone poco illuminate, cerca di trovare una posizione vantaggiosa in cui nascondersi e poter osservare la zona senza essere notato. Attraverso le sue abilita’ nell’ambito scintifico e informatico cerca inoltre di scorgere eventuali telecamere di sorveglianza, in modo da evitare che queste possano riprendere il suo aspetto. Il suo obbiettivo e’ quello di rintracciare Carmine, il collaboratore di Mario, suo nemico per eccellenza e scoprire se le voci che lo vedono collegato ad alcune attivita’ losche della zona sono vere. Qualora Marco riuscisse a scorgerlo cerchera’ di fare alcune foto con il telefono che lo immortalino con eventuali amici/complici/soci ed ottenere una panoramica compĺeta sulle sue attuali frequentazioni.

LE GIOCATE SOCIALI
Descrivono un incontro/azione effettuato insieme ad un altro personaggio o PNG. In questa particolare sezione non sara’ in alcun modo possibile effettuate conversazioni botta e risposta oppure utilizzare chat per dialoghi diretti o copiare conversazioni telematiche ma ogni giocatore e’ libero di organizzarsi esternamente, come meglio crede per poi descriverne l’azione. Qualsiasi incontro effettuato/discorso fatto/azione compiuta/ che non verra’ riportato presso la sezione apposita delle giocate Infracronaca non verra’ in alcun modo considerata. Per ufficializzare l’azione ogni partecipante dovra’ “consumare” una delle sue giocate a disposizione.

es: Marco e Carlo si incontrano all’interno delle Sale dell’Elysium dopo essersi dati appuntamento. Facendo attenzione che non vi sia nessuno interno a loro e volendo avere un confronto privato, chiedono alla Custode di poter accedere alle sale private. L’incontro si e’ svolto per condividere tutte le informazioni raccolte in passato riguardo a Mario, il loro comune nemico e poter effettuare un abile piano d’azione per neutralizzarne l’influenxa sulla citta’. Grazie alle informazioni e le foto condivise da Marco sulle azione del protetto di Carlo all’interno della malavita Milanese e alle potenti influenze di Carlo nell’ambito dei bassifondi e del banditismo, si vuole porre fine alla sua influenza sul territorio. L’obbiettivo e’ quello di screditarne l’operato agli occhi dei suoi collaboratori facendolo apparire come un individuo inaffidabile e facendogli perdere gran parte della sua fetta di guadagni.
Per essere ritenuta valida, qualora la giocata coinvolga due personaggi giocanti dovra’ essere postata da entrambi.

LE GIOCATE DI GRUPPO.
Presentano un incontro/azione effettuato con un gruppo di personaggi. Quando si descrivono simili giocate non sara’ in alcun modo possibile effettuate conversazioni botta e risposta oppure utilizzare chat per dialoghi diretti o copiare conversazioni telematiche ma ogni giocatore e’ libero di organizzarsi esternamente, come meglio crede per poi descriverne l’azione. Qualsiasi incontro effettuato/discorso fatto/azione compiuta/ che non verra’ riportata presso la sezione appositabdelle giocate Infracronaca non verra’ in alcun modo considerata. Per ufficializzare l’azione ogni partecipante si considerara’ utilizzare una delle sue giocate.

es: Mauro, Claudio, Federica e Giacomo si incontrano la sera del 9 Maggio per potersi confrontare riguardo alle recenti vicissitudini che li hanno coinvolti nel principato e trovare un luogo sicuro in cui poter sviluppare i propri affari senza essere disturbati. Utilizzando le risorse possedute da tutti i membri del branco e le conoscenze possedute da Mauro e Claudio nell’ambito finanziario si desidera trovare uno spazio all’interno della zona del Parco Agricolo Sud di Milano, valurne i costi di gestione ed acquistarlo per renderlo un rifugio sicuro per il branco. La proprieta’ dovra’ essere isolata e verra eventualmente ristrutturata per avere 8 stanze a disposizione e un ottimale messa in sicurezza. Per essere ritenuta valida, la giocata dovra’ essere postata da tutti i partecipanti.

LE GESTIONI AMMINISTRATIVE STRAORDINARIE
Alcuni personaggi occupando delle posizioni particolari all’interno della struttura di gioco hanno a disposizoni alcuni collaboratori privati che potranno sostenerli nei loro compiti concedendogli particolari giocate aggiuntive.

La Sezione Dicerie

Una particolare sezione all’interno della realtà multimediale è destinata alle “voci di corridoio” o dicerie. In questo settore saranno presenti tutte le informazioni che ogni personaggio è in grado di recuperare prima di ogni evento attraverso le sue fonti o le sue abilità, come descritto all’interno del regolamento. Esse si suddivideranno in dicerie pubbliche che coinvolgeranno i vari territori del principato e private, il cui accesso sarà vincolato ai soli possessori di quei particolari canali d’informazione e garantiranno un panorama ancor più avvicente della realtà in corso.

DICERIE PUBBLICHE: racchiude in esse i territori di Milano, Varese, Lodi, Cremona, Mantova, Brescia e Bergamo e potranno essere visualizzate da chiunque

DICERIA PRIVATE: Divise nei campi specifici di Accademiche, Bassifondi, Clero, Finanza, Informatica. Legge, Media, Medicina, Occulto, Polizia, Politica, Scienza, Trasporti e visualizzabili solo da coloro che sono in possesso di tali voci Background,

LE BACHECHE DELLE COMUNICAZIONI
Collocate all’interno della Sezioni Dicerie, sono inoltre presenti alcune Bacheche in cui le posizioni di spicco all’interno del Principato potranno effettuare proclami pubblici, i Primogeniti potranno annunciare i propri voleri ai membri del proprio clan e i Vassalli potranno inviare comunicazioni ai residenti dei loro territori.

IL PRINCIPATO DI MILANO: Bacheca ad accesso pubblico. Vi potranno pubblicare annunci solo IL PRINCIPE, LO SCERIFFO e IL CUSTODE dell’ELYSIUM

LA BACHECA DEL CLAN …. : Bacheca privata a visione esclusiva dei membri del principato. L’unico che potra’ pubblicare annunci sara’ l’ANZIANO del clan

IL VASSALLATO DI …: Bacheca privata a cui la visione sara’ limitata unicamente ai residenti nel territorio. Gli unici che potranno pubblicare annunci saranno il Vassallo del territorio, lo Sceriffo (quale garante della sicurezza) e il Principe.

Le Intersessioni Live

Queste particolari giocate, siano esse in prima persona o in gruppo dovranno si svolgeranno attraverso micro sessioni del tutto simili agli eventi organizzati. Questa eventualità è stata resa possibile per quelle particolari occasioni che possono necessitare di uno scontro in corpo a corpo o che si muovano all’interno di un contesto particolare.

es: Marco dopo aver effettuato alcune ricerche nel settore desidera avventurarsi nella zona di Precotto dove ha sentiro che si raduna un piccolo gruppo di Licantropi. Utilizzando i propri poteri di Oscurazione e le proprie capacita’ per passare inosservato vorrebbe rintracciare qualcuno di questi cercandolo di riconoscere attraverso le sue conoacenze in occulto.

Risposta dello staff: per determinare l’esito della giocata la seguente azione dovra’ essere giocata dal VIVO a causa dei rischi in cui potrebbe incorrere il personaggio.

Nessun campo trovato.